Tipi di marketing in base alla segmentazione

In questa breve guida vedremo quanti tipi di marketing esistono sulla base della segmentazione. Per chi non sapesse cos’è la segmentazione di mercato ne darò un piccolo accenno nelle righe seguenti, in modo da rendere il tutto più chiaro e comprensibile.

Nel settore del marketing la segmentazione è un processo che divide il mercato in target, cioè in segmenti. Il target è quel gruppo di persone o altre aziende a cui l’impresa si rivolge.

In base a questa segmentazione ci sono diversi tipi di marketing che un azienda può decidere di utilizzare e mettere in atto nella propria vendita, in base al prodotto che si vuole vendere e alla tipologia di acquirente. Quindi, di fatto, le aziende scelgono il tipo di marketing in base ai segmenti.

Il mercato viene diviso in segmenti attraverso diverse variabili o basi di segmentazione come quelle socio-demografiche che riguardano sesso, età, reddito, occupazione, livello di istruzione, religione, numero dei componenti all’interno della famiglia e titolo di studio; quelle geografiche possono essere realizzate in base al clima, alla popolazione e all’area geografica; quelle comportamentali che riguardano gli atteggiamenti, il grado di fedeltà alla marca, l’atteggiamento e i vantaggi ricercati; quelle psicografiche riguardano lo stile di vita, la personalità e lo stato sociale.

Le diverse tipologie di marketing possono essere:

• “Marketing segmentato” o anche chiamato “marketing a segmentazione multipla”: l’azienda vuole adattare le varie offerte sulla base dei bisogni e delle esigenze dei segmenti. Questa tipologia di marketing è utilizzata soprattutto all’interno di mercati in cui sono presenti gruppi di individui con diverse tipologie di esigenze e gusti. Proprio per questo tutte le aziende che operano in questo modo realizzando strategie diverse per ogni tipologia di gusto o desiderio di ogni singolo gruppo, come ad esempio la FIAT che possiede un marketing differenziato per le utilitarie, un altro per i suv oppure per i minivan;
• “Marketing di massa”: tutta la clientela riceve la stessa tipologia di promozione o distribuzione, in questo caso non c’è nessun tipo di segmentazione perché i desideri e le preferenze sono omogenee, quindi all’interno del segmento vogliono tutti lo stesso prodotto, con caratteristiche simili o uguali. Una grossa multinazionale che utilizza questo genere di strategia di mercato è ad esempio la Coca Cola;
• “Marketing di nicchia”: in questo caso l’offerta si concentra sull’adattamento di un singolo oppure diversi subsegmenti, i quali non sono caratterizzati da molta concorrenza. Con questa tipologia di marketing le imprese possiedono una vasta gamma di prodotti diversi. Le aziende che adottano questa tipologia di marketing sono generalmente quelle con un certo tipo di clientela benestante, infatti producono generalmente prodotti di lusso, come ad esempio la Ferrari;
• “Marketing concentrato”: questa tipologia di marketing si concentra su una sola tipologia di segmento, quindi tutte le risorse dell’impresa sono concentrate esclusivamente verso quest’ultimo, come quelle aziende che si occupano dei trasporti.
• “Micromarketing” oppure “Marketing personalizzato”: questa tipologia di marketing realizza programmi e prodotti personalizzati per segmenti di tipo psico-sociografici e geo-geosociografici definiti nel dettaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *