ISISS CastelVolturno
Home
Dirigenza
Istituto
Amm.ne trasparente
CONSIGLIO D'ISTITUTO
LINK
Albo Pretorio
Albo Scuola
Circolari
Segreteria
Certificazioni
POF
DOCENTI
Sindacati
Laboratori
Orientamento
Area Studenti e Genitori
AEHT
Progetti
Giornale online
Area a Rischio
Eventi
Dicono di noi
ThISIStg
CAF Formiur
Archivio
Foto
IeFP

L’I.S.I.S. di Castel Volturno è nato nel 2007 mettendo insieme le tre tipologie di di scuola che si erano andati man mano sviluppando nel corso degli anni e ai quali si è aggiunto, nel 2009, sempre per l’Alberghiero, l’indirizzo “Servizi Commerciali”. Cronologicamente la presenza di un istituto superiore a Castel Volturno parte nel 1998 con una sede associata dell’Alberghiero di Aversa e si compone di due classi. Solo due anni dopo parte l’Istituto d’Arte, sede Associata di Cascano di Sessa A.

Infine, nel 2006, ad anno scolastico iniziato, il Direttore Regionale, Alberto Bottino autorizza, l’Istituzione di una sede del Liceo Scientifico, “emanazione” dl Liceo di Mondragone. Castel Volturno ha tre segmenti di istruzione superiore: l’Alberghiero, che dipende da Aversa, l’Istituto d’Arte, legato a Cascano e il Liceo Scientifico a Mondragone. E’ sin troppo evidente l’esigenza di varare, nel dimensionamento del 2007, la creazione di un I.S.I.S. che meglio può organizzare le risorse, progettare la sua gestione e il suo sviluppo.

La presenza oggi a Castel Volturno di tre tipologie di scuola e di due indirizzi all’Alberghiero (che con la riforma ha cambiato nome)  è quanto mai felice: la città rivierasca non ha mai dismesso il sogno di un grande sviluppo turistico e della risorsa enogastronomica. Peraltro lo stesso accordo di programma, tra privati e Stato, vuole girare pagina a Castel Volturno con la realizzazione del Porto Turistico, la riqualificazione del centro storico della Città, il potenziamento di alcune strutture recettive straordinarie. La città domiziana rivendica il suo ruolo centrale nel turismo, con i suoi 27 Km. di costa che rappresentano il 60% dell’intera costa della provincia di Caserta. La presenza dell’Istituto d’Arte in una realtà del genere si colloca altrettanto felicemente, anche per la vicinanza di strutture produttive e di lavorazione d’eccezione dei metalli preziosi a ridosso dell’area domiziana e di quella vocazione artistica che la città non ha mai smesso di sperare di rilanciare assieme alle bellezze paesaggistiche e architettoniche (si pensi al Castello e allo splendido Borgo San Castrese). Ed ultimo, solo in senso cronologico, il Liceo Scientifico, che rilancia la città verso una formazione in grado di fornire “allo studente gli strumento culturali per una comprensione approfondita della realtà, affinchè egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilità e competenze sia adeguar al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacità e le scelte personali.”(art.2 comma 2 regolarmente revisione dei licei…).

La riforma, infine, potenzia ulteriormente queste occasioni formative, puntando ad una maggiore qualificazione, al passo con i tempi e al passo con una società complessa e globalizzata. L’I.S.I.S. vuole rispondere alle esigenze di formazione e di istruzione del territorio, in sinergia con l’imprenditoria, con le altre agenzie formative della conurbazione domiziana a casertana e vuole rappresentare un argine alla marginalità e al malaffare, divenendo presidio di legalità e di sviluppo. E’ il nostro sogno e siamo convinti che potrà realizzarsi se tutti lo vorremo.


frecciagalleriaPOF 




Site Map